More share buttons
Condividi con i tuoi amici










Inviare

Articoli

Reverenda Murgia

Sì, ho fatto il fascistometro. Una, due, tre volte. E non sono mai riuscito a superare il 35%. Dev’essere colpa del fatto che non ho mai pensato, mai mi ha nemmeno sfiorato l’idea che il suffragio universale fosse “sopravvalutato”. Avessi barrato quella casella lì, la prima, probabilmente sarei riuscito a superare il 50%. Per questo ..

La teoria di Carofiglio

Data l’assoluta povertà dell’offerta televisiva, ieri sera mi sono ritrovato a guardare Ottoemezzo. C’erano Luca Telese (sezione Napolitano), Zoro (sezione Che Guevara) e Gianrico Carofiglio (sezione Boldrini). Conduttrice Lilly Gruber (sezione Bersani). Siccome provengono tutte aree culturali della sinistra molto diverse tra di loro, la varietà delle opinioni è stata assicurata e la par condicio ..

Che ridere essere bannati

  Sarò breve perché non ho (e probabilmente non avete nemmeno voi) tempo da perdere. Tutto inizia con la pubblicazione su Truenumbers.it di questo articolo sugli stipendi medi dei giornalisti italiani. Il titolo, come vedete, è “Il 66% dei giornalisti italiani guadagna fino a 35mila euro”. Ho postato questo pezzo sul gruppo “Giornalisti su Facebook”. ..

L’Ispi manipola i numeri per condannare Salvini

  La tabella che vedete qui sopra è tratta da un rapporto fresco fresco dell’Ispi, Istituto per gli studi di politica internazionale presieduto dall’ambasciatore Massolo e diretto da Paolo Magri. L’Istituto è uno dei più autorevoli think tank italiani e per questo la pubblicazione di questa tabella mi ha lasciato di sasso. Perché è fuorviante, ..

Sento aria di Mani Pulite

Torniamo sugli applausi. Non se ne è parlato abbastanza. Non so a voi, ma a me hanno fatto paura. Sono della stessa natura degli applausi che ho sentito molti anni fa, gli applausi che il “popolo” tributava ai presunti nuovi paladini dell’onestà, della pulizia, della virtù. Mi hanno ricordato gli applausi di Mani Pulite, i ..

Il sequestro della parola “razzismo”

La politica comunicativa di un partito si fa possedendo le parole. Appropriandosene, ottenendone l’uso esclusivo. Un vizietto che dura da secoli. Ad esempio: Matteo Salvini ha la proprietà della parola “legalità”, la Meloni possiede la parola “patria” e Berlusconi quella di “moderato” o “moderazione” Liberi e Uguali ha la parola “diritti” e il Pd… ne ..

Aiuti alla Fiat, un elenco piccolo piccolo

Tre agosto 2005. Sergio Marchionne è alla guida della Fiat da quasi un anno. Ha capito come stanno, davvero, le cose. Non che non gli fosse stato già chiaro il giorno dopo l’ingresso in azienda, ma dopo aver visitato una per una le fabbriche del gruppo si rende conto che il problema più grave sta ..

Il Marchionne che nessuno vi dice

  Sergio Marchionne è stato il più grande spremitore di soldi pubblici nella storia della Fiat. Non era facile fare meglio dei suoi predecessori, che già avevano accumulato una discreta esperienza, ma lui ci è riuscito. La differenza è che Marchionne con i soldi pubblici ha fatto sopravvivere la Fiat, i predecessori erano quasi riusciti ..

I sacrosanti dazi trumpiani e perché dovremmo metterli anche noi

La decisione di Donald Trump di imporre dazi sulle merci importate dalla Cina per un valore di 200 miliardi di dollari è la più importante decisione della sua presidenza. Potenzialmente è una decisione devastante, ma in positivo. Bloccare l’import di merci prodotte da aziende spesso controllate, di fatto o di diritto, dallo Stato, sussidiate, che ..

La minaccia alla democrazia è il condizionale

Apro Repubblica e leggo: “”L’economista vicino a Salvini (Paolo Savona, ndr) avrebbe incontrato Giulio Tremonti qualche giorno fa confidandogli il suo piano: ‘Portare lo spread italiano a quota 600 in modo che l’Europa capisca che si fa sul serio e si cambino i vincoli’”. Questo è un tipico caso di minaccia del condizionale. Se fosse ..